L’Albero della Vita

Un giorno, Vianna Stibal, la fondatrice del Thetahealing®, durante uno dei suoi abituali colloqui con il Creatore, Gli chiese che le venisse mostrato l’essere più evoluto del pianeta. Con suo grande stupore le venne indicato… un albero, per la precisione un albero secolare, ma pur sempre un albero.

Gli alberi, purtroppo maltrattati e disprezzati dagli esseri umani, grazie alla fotosintesi clorofilliana, assorbono anidride carbonica e rilasciano ossigeno nell’aria. Quell’ossigeno che gli esseri viventi respirano e senza il quale la vita, come la conosciamo, non sarebbe possibile.

L’albero affonda le proprie radici nella Terra, che rappresenta la madre, (madre-terra) e si protende verso il sole che rappresenta il padre. Questo essere evoluto fonde in sè l’archetipo di Madre e Padre, Femminile e Maschile, in un meraviglioso equilibrio di energie vitali.

Secondo il simbolico racconto della Genesi, dopo la creazione, Dio pose un albero in mezzo al GAN EDEN (comunemente tradotto con “giardino dell’Eden”, ma, dato che EDEN significa PIACERE, la traduzione corretta di GAN-EDEN è “giardino del piacere”). Questo albero, “della conoscenza del bene e del male” che conteneva le regole della vita e della morte, è stato manipolato dagli esseri umani ingannati, i quali, in seguito, hanno perso la conoscenza del loro Creatore, quindi della propria origine e della propria essenza.

Recuperare questa conoscenza è fondamentale per potersi riagganciare alla Vita, permanere in essa e potere godere dei frutti del giardino del piacere e della gioia.